Olbia 24.03 °C
26 Jan 2023, 18.27 PM

Che cosa è UniOlbia e che cosa farà per il territorio

L'Associazione “Consorzio Polo Universitario Olbia” - chiamata semplicemente "UniOlbia" o "Polo Universitario Olbia" - è ufficialmente operativa. È un passo molto importante per l'economia e la società di Olbia e di tutta la provincia della Gallura. Ma che cosa è UniOlbia e quali sono i suoi obiettivi?

Vision e Mission

La Vision di UniOlbia è quella di portare Olbia e la Gallura, da protagoniste, nel futuro digitale. Per raggiungere questo traguardo, UniOlbia si è data come Mission quella di operare per garantire i migliori corsi universitari a Olbia e offrire alle imprese e al territorio i professionisti del futuro. 

UniOlbia nasce infatti con l’ambizione di valorizzare, con i corsi universitari, le forti specializzazioni produttive della Gallura – turismo, nautica, blue economy, agroalimentare – inserendole a pieno titolo nei processi dell’innovazione tecnologica e digitale.

I corsi di laurea

UniOlbia supporta i corsi di laurea attivati da anni a Olbia dal Didea (Dipartimento di di Scienze economiche e sociali) dell'Università di Sassari, come quello in Economia e Management del Turismo.

Ma - nel suo piano triennale delle attività - UniOlbia prevede di operare per promuovere altri corsi di laurea, di concerto con l'Università di Sassari e con altre Università della Sardegna, del resto d'Italia e a livello internazionale.

Uno di questi corsi è quello in Innovazione, promosso dall'Università di Sassari. Sarà più di un corso, in realtà: perché a Olbia, ospitato nella PTE del Cipnes Gallura, sarà istituito il Dipartimento dell'Innovazione, il primo nella storia della città. Un altro corso è quello in Infermieristica promosso dall'Universitàò di Sassari. 

I due nuovi corsi, secondo i piani, dovrebbero partire nell'autunno del 2024 per l'Anno Accademico 2024/2025.

UniOlbia avrà più sedi in città

Le lezioni universitarie dei diversi Dipartimenti si svolgerano in più sedi a Olbia, creando un consorzio policentrico. La Regione Sardegna ha dato al Consorzio UniOlbia 6,5 milioni per la riqualificazione di un immobile, l’ex Upim in corso Umberto, da destinare a sede operativa del nuovo polo universitario.

"L’intervento rientra nell’Agenda Urbana delle politiche di sviluppo territorializzate che individua in Cagliari, Sassari e Olbia le tre principali aree urbane cui sono prioritariamente destinati gli interventi di sviluppo sostenibile", ha spiegato la Regione. 

1000 studenti a Olbia

Con l’attuazione del piano strategico del Consorzio si prevede l’attrazione di oltre mille studenti a Olbia, che saranno ospitati in una serie di edifici recuperati o creati ex novo dal comune di Olbia e dagli altri partners di UniOlbia.

La sede amministrativa è in centro a Olbia, nei locali dell’Olbia Expo, dove c'è anche lo Student Hub. Le aule didattiche saranno realizzate, appunto, nell'ex Upim, nei locali Ex Sep e nella PTE in corso di realizzazione nel distretto produttivo del Cipnes. Altre aule potrebbero essere ricavate al Mater Olbia.

Attualmente, in attesa della conclusione dei lavori nell'ex Upim, le lezioni continueranno a tenersi nell'aeroporto di Olbia. 

Gli alloggi per gli universitari

Il 2023 è cominciato con un'ottima notizia per UbiOlbia: il ministero dell'Università ha cofinanziato il Cipnes Gallura, uno dei soci del Consorzio universitario, per la realizzazione di 53 alloggi da destinare agli studenti nell'ex Geovillage.

Gli alloggi, come prevede la legge, sarano prioritariamente assegnati agli studenti meritevoli ma il programma strategico d UniOlbia prevede di riservare dei posti agli studenti stranieri che sceglieranno Olbia per la loro formazione.

I primi 13 alloggi sono stati consegnati nell'ottobre el 2023. 

I partners di UniOlbia 

Costituito come associazione no profit, il Consorzio UniOlbia è stato fondato per volontà del Comune di Olbia, dell’Università degli Studi di Sassari, del Cipnes Gallura, dell’Aspo, della Geasar, della Sinergest Olbia, del Consorzio per la gestione dell’area marina protetta Tavolara - Punta Coda Cavallo, dell’Istituto Euromediterraneo (ISSR Scuola internazionale di Formazione, Ricerca e Specializzazione) e del Mater Olbia. Oltre ai fondatori, lo statuto prevede l’ingresso nel Consorzio di nuovi soggetti pubblici e privati.

Gli obiettivi strategici

Il Consorzio vuole svolgere un’alta funzione sociale ed economica per il territorio della Gallura e della Sardegna in generale. Vuole promuovere e diffondere la cultura universitaria; favorire e sviluppare la ricerca scientifica, lo sviluppo tecnologico nei settori turismo, ambiente, salute, governance pubblica, risorse umane.

E ancora: UniOlbia vuole promuovere e diffondere la cooperazione interregionale, nazionale e internazionale, in un quadro di integrazione con le realtà produttive e dei servizi; sostenere accordi di partenariato accademico rivolti all'attivazione di double degree e joint degree; promuovere e diffondere la produzione e la qualità delle pubblicazioni scientifiche frutto della cooperazione accademica a più livelli; creare e la gestire corsi di formazione universitaria e iniziative manageriali post laurea.

Un consorzio per l’economia 4.0

La Mission di UniOlbia prevede la formazione, la ricerca e l'innovazione di Olbia e della Galliura, in stretta sinergia con il sistema produttivo del territorio e con tutti i soggetti, pubblici e privati, che vogliono investire in un'ottica di Smart District Urban e Smart Community.

UniOlbia, dunque, accetta e rilancia la sfida sulle radicali trasformazioni che l'economia manifatturiera, artigianale e dei servizi stanno affrontando. L’economia 4.0, la digital transformation impongono l'acquisizione di nuove e rinnovate competenze che non possono solamente scaturire dagli insegnamenti tradizionali; queste skills richiedono un continuo trasferimento di know how, un sapere adeguato alle incessanti accelerazioni imposte dell’economia digitale.

UniOlbia vuole essere un attore che concorre alla creazione di  policy che consentano di governare utilmente i fenomeni in corso di profonda trasformazione, evitando il disallineamento tra le  abilità richieste dal mondo del lavoro e quelle offerte dal mondo della formazione. 

Green e Digital

Con la cornice di 9 grandi aree tematiche - Turismo, Ambiente, Cultura, Salute, Agroalimentare, Sostenibilità, lnformation Communication Technology, Trasporti, Cantieristica Nautica – UniOlbia poggia la sua azione su 3 pilastri. La Formazione, con strutturazione, innovazione e incremento dei corsi universitari, triennali e magistrali. La Ricerca, correlata ai corsi universitari. L'innovazione, che si concretizzerà a breve con il funzionamento della Piattaforma Tecnologica Europea (PTE) e del Polo per l'innovazione tecnologica (da istituire con i fondi del Pnrr), un ecosistema capace di favorire il trasferimento tecnologico a favore del sistema produttivo locale.

Il ruolo della PTE del Cipnes

La PTE e il Polo sono infatti due infrastrutture istituzionali, finanziate dalla Regione Sardegna e dal Pnrr, in via di realizzazione nel distretto produttivo di Olbia del Cipnes.

La nuova area fungerà da Polo per la ricerca industriale e l'innovazione d'impresa e da incubatore e acceleratore di startup innovative. UniOlbia, così, valorizzando le peculiarità territoriali e le specializzazioni imprenditoriali del sistema socio-economico del Nord Est della Sardegna, può evolvere in un ecosistema open innovation propulsivo di nuove imprese innovative e creatore di un ambiente favorevole per la crescita economica sostenibile.

Piano triennale delle attività di UniOlbia

Il consiglio di amministrazione di UniOlbia ha approvato il Piano triennale delle attività, che prevede il rafforzamento dei corsi universitari dell’Università di Sassari con il Disea (Corso in Economia e Management del Turismo - Laurea Triennale; Corso di Laurea in Economia Aziendale: Tourism Management; Corso di Laurea Magistrale lnnovation Management for Sustainable Tourism in lingua inglese) e l’attivazione di nuovi corsi universitari (Corso di Laurea triennale in infermieristica che sarà diretto dall'Università di Sassari in partnership con il Mater Olbia; Corso di Laurea triennale in Innovazione diretto dall'istituendo Dipartimento dell'Innovazione).